Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più clicca qui.
OK

Da rustico ad architettura di design

Da rustico ad architettura di design

Zirl, nei dintorni di Innsbruck, è una località amata da tutti coloro i quali sognino una casetta con giardino ma anche per chi semplicemente desideri scappare dai pazzi prezzi delle abitazioni cittadine. Zirl però è molto di più. Ha custodito e difeso il proprio carattere di paesino con il proprio cuore di edifici storici. Gli architetti Julia Fügenschuh e Christof Hrdlovics hanno scelto di costruire qui il loro studio - una costruzione unica nel suo genere ma perfettamente inserita nel contesto circostante. 

 

Un pezzo d'arte che impreziosisce il quadro generale per un risultato con i fiocchi. Con questo edificio gli architetti si sono guadagnati il premio "Tiroler Landespreis" per le nuove costruzioni del 2016 con questa motivazione: „E' ciò che è e non sarà più possibile che sia di nuovo così.“

VICINO, MA NON TROPPO

L'ufficio dei sogni di Fügenschuh e Hrdlovics non era poi così lontano: l'edificio che hanno acquistato nel 2014 sorgeva direttamente a fianco della loro abitazione e del loro showroom.  Perciò, il risultato non è stato dei più prevedibili. La nuova casa, ristrutturata e in parte ricostruita, salta subito all'occhio semplicemente facendo due passi per Zirl. Nonostante ciò non rovina per nulla l'armonia generale. I due architetti sono riusciti a reinterpretare questa casa contadina e a conferirle un suo carattere unico pur senza snaturarne l'identità originaria. Non possiamo inoltre non sottolineare come il materiale scelto sia anch'esso fedele alla tradizione: il legno.  Hanno creato sufficiente spazio per due aree distinte: il piano terra è stata mantenuta la vecchia struttura composta da un corridoio, una stube e le stanze da letto mentre nella parte superiore la vecchia aia è stata sostituita con un ampio loft adibito ad ufficio. Gli architetti hanno scelto di lasciare visibili le travi in legno del soffitto così da preservare l'atmosfera abitativa originaria.   

INSOLITO, MA NON FUORI LUOGO

Le stanze interne sono state trasformate seguendo la stessa logica andando a creare un locale di lavoro perfetto per queste menti creative ed il loro team. I clou di questo progetto rimangono però le facciate esterne con le loro finestre ed il tetto.  

 

 „Abbiamo ristrutturato le facciate termiche e le abbiamo rivestite con del legno scuro tenendo come riferimento il contesto rurale in cui ci troviamo“, ci spiega Julia Fügenschuh. La patina scura e nobile di questa facciata in abete rosso è stata ottenuta con la finitura ecologica a base d'acqua ADLER Lignovit Lasur nella tonalità wenge. Questa scelta stilistica è perfettamente azzeccata per l'ambiente circostante apparendo moderna, ma non troppo. La tonalità scura crea un contrasto che unisce armonicamente tra loro le superfici grezze e le finestre squadrate di forme diverse ed asimmetriche con le loro cornici metalliche e dorate.

 

Le finestre appaiono disposte a caso in maniera giocosa e ed offrono all'osservatore esterno una facciata inaspettata: „Scegliendo di posizionare in maniera irregolare finestre di dimensioni differenti abbiamo creato precisi panorami sul circondario e sulle catene montuose“, racconta Fügenschuh. Esterno ed interno si fondono tra loro come edificio e natura, casa rurale ed architettura moderna. Un biglietto da visita perfetto per la coppia di architetti Fügenschuh / Hrdlovics!

 

Architekten Fügenschuh / Hrdlovics

Produktkatalog Holzschutz

Dati del progetto
Immobile
Architekturbüro Fügenschuh/ Hrdlovics
Committente
Julia Fügenschuh und Christof Hrdlovics
Prodotti utilizzati
Progettista
Julia Fügenschuh und Christof Hrdlovics
Data di completamento
2016
Aziende operative
Zimmerei Markus Thurner, Zams

Zum ADLER Online-Shop: