Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più clicca qui.
OK

Una casa che unisce il presente e il passato

Una casa che unisce il presente e il passato

Chi osserva questa casa sicuramente non crederà che sia stata costruita nel 1960. Le forme chiare ed eleganti e la facciata in legno argentato sembrano troppo moderni per quei tempi. In effetti questa casa deve il suo carattere inconfondibile alle modifiche e all'ampliamento fatti recentemente. I responsabili: gli architetti ZT GmbH di Graz, Austria e la ditta Pichler costruzioni in legno di Flöcking, Austria. 

 

Un'unione aperta

Solo la cantina non ha subito nessuna modifica. Il piano terra è stato risanato completamente con riguardo al risparmio energetico e alla riqualifica ambientale. Tutto voluto dal proprietario e architetto Jürgen Trixl e dalla moglie. Inseme al carpentiere hanno pianificato la loro casa nuova. Il benvenuto lo danno le scale che portano direttamente alla zona ingresso che viene coperta dal terrazzo del piano superiore. Essendo ben protetta dal sole e dal vento viene sfruttata anche come terrazzo. 

Nel piano terra si unisce la parte massiccia a forma di L con la parte in legno che insieme sono posizionati intorno alla scala a chiocciola. Anche all'interno si è cercato di unire le parti secondo questo concetto: tra la zona pranzo e la cucina è stato abbattuto un muro - ora le due stanze creano un open space. Sul lato ad est la stanza si apre su un terrazzo spazioso che da agli abitanti la possibilità di sfruttare le prime ore di sole durante la mattinata. 

 

Un ampliamento in legno

Il secondo piano è assolutamente notevole: il piano vecchio è stato completamente demolito e trasformato con una struttura in legno. La stanza centrale ospita l'ufficio e la biblioteca ma allo stesso tempo è il punto dove ritirarsi e riflettere. L'ampliamento nella zona sud permette di allargare la zona giorno e offre nuovi spazi per leggere e sedersi con una vista spettacolare. Ad est si trovano tre stanze che rimangono però separate dal resto della casa visivamente e acusticamente. Queste tre camere da letto offrono tranquillità e spazio per il riposo. Ad ovest si trova il bagno con un'ampia vetrata che apre una vista panoramica sui dintorni. Il terrazzo completa l'idea di avere uno spazio all'aperto per ogni ora del giorno. 

 

Un colore tutto da scoprire

Gli spazi vuoti insieme all'effetto "occhiali" sono le caratteristiche della facciata:  è costruita con delle tavole in legno di abete rosso di diverse dimensioni. Le tavole sono state trattate perfettamente con Pullex Silverwood nella tonalità Aluminiumgrau. Questa finitura mordenzata protegge il legno dalle intemperie anticipando l'ingrigimento naturale del legno e donando questo colore argentato molto elegante e uniforme. "Pullex Silverwood crea un colore tutto da scoprire, cambiando le sfumature in base alla posizione del sole", spiega l'architetto e proprietario Jürgen Trixl con entusiasmo. Tra le tavole in legno si intravede il telo per facciate  Stamisol che nel colore nero crea ulteriormente dei particolari sulla facciata. 

In questo rinnovo il legno è stata decisamente la scelta fondamentale e portante. La parte massiccia risalente agli anni 60 ha una superficie intonacata in modo da mantenere intatta la storia dell'edificio. Un'unione tra il passato ed il presente a livelli estetici altissimi. 

Dati del progetto
Immobile
Casa privata in Stiria, Austria
Committente
Architetto Jürgen Trixl
Prodotti utilizzati
Progettista
Bergwerk Architetti ZT GmbH
Aziende operative
Pichler Holzbau

Zum ADLER Online-Shop: