Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più clicca qui.
OK

CHE RINNOVO!

Monumento con vista

CHE RINNOVO!

La casa Böcker: una villa risalente al periodo dell'unificazione tedesca, a Detmold, nel Nordrhein-Westfalen, costruita nel 1875. E' stata usata come abitazione, scuola di cucito, ufficio assicurazioni, aula, persino come pub. „Questa lista di possibili utilizzi ci mostra chiaramente quanto flessibili e sostenibili siano i principi costruttivi dell'epoca“, spiega Professor André Habermann dello studio h.s.d.architekten, che ha riportato questo monumento al suo scopo originario e cioè quello di un edificio residenziale. Gli architetti sono riusciti nell'arte di dotare l'edificio storico di un comfort abitativo moderno. Il vero cuore del progetto è stato però il rinnovamento energetico.  Ma come isolare senza mettere in pericolo la facciata in stucco e le finestre storiche? Habermann ha trovato la soluzione perfetta: un isolamento interno realizzato con pannelli in fibra di legno e intonaco di argilla, oltre a un sistema di ventilazione con recupero di calore e la trasformazione delle finestre in finestre a cassetta. „Abbiamo installato dei vetri isolanti interni che fossero a filo con le pareti“, spiega. Di conseguenza, la vista delle finestre originali in filigrana non è né oscurata dall'esterno né dall'interno.

STANZA NELLA STANZA

A proposito d'interno: anche qui l'architetto ha mantenuto la sostanza e la planimetria originali, ma con una grande eccezione: „Abbiamo eliminato il soffitto del piano inferiore lasciando solamente delle travi“. In questo modo è andata a crearsi una stanza alta quasi otto metri che funge da collegamento comunicativo all'interno dell'appartamento. Le stanze al piano superiore si trasformano in gallerie: le loro alte porte si aprono verso il nulla fornendo interessanti spunti visivi. Tuttavia, le numerose porte non erano solo un'opportunità ma anche una sfida: dove creare un guardaroba, ad esempio, quando non c'è quasi un muro continuo? Anche creare la stanza adibita al bagno non è stato così diretto perché non c'era nessuna stanza che fosse realmente adatta per questo scopo. „Per questo motivo abbiamo sviluppato un concetto di stanza-nella-stanza che è una combinazione di bagno e armadio come un grande contenitore bianco posto nel mezzo dello spazio“, ci racconta Habermann. La doccia, il piatto doccia e il lavandino sono realizzati in pietra acrilica. Soffitto, pareti ed elementi delle finestre sono in MDF, opera della falegnameria Schöning e verniciati con il fondo 2K-Epoxigrund di ADLER, e con un ciclo composto da ADLER Pigmopur e ADLER Pigmotop. Tutto è bianco, in contrasto con le ben conservate assi in pino presenti nel resto della casa.

CUCINA CON TRUCCO

Questi nobili pavimenti sono fatti con un legno d'importazione molto popolare all'epoca della costruzione della casa e sono ben conservati - non solo in cucina. In questo locale però il costruttore ha voluto creare una combinazione speciale tra mobili e pavimento. „Abbiamo scoperto che il larice locale assomiglia molto alle assi antiche presenti“, spiega Dirk Schöning dell'omonima falegnameria. „Non è però stato facile trovare un materiale che andasse bene sia per i pavimenti sia per i mobili.“ La decisione finale è caduta su dei pannelli in larice a tre strati. Per l'utilizzo come pavimento il legno è stato tagliato nella larghezza delle assi e verniciato con ADLER PUR-Strong G10.  Per gli armadi invece si è lasciato che il materiale desse un'idea di continuazione senza interruzioni. In questo modo i pavimenti e gli armadi appaiono come un tutt'uno. Questi ultimi sono stati prima verniciati con il fondo altamente riempitivo ADLER Legnopur G10 ed in seguito con ADLER PUR-Antiscratch G10. Questo insieme è completato da un ulteriore cubo bianco -  l'isola della cucina. Le ante sono trattate con il fondo riempitivo ADLER Isofill e sovra verniciate con ADLER Pigmopur. I possibili graffi sono evitati grazie alla protezione garantita da una mano di ADLER PUR-Antiscratch G10“, spiega Schöning. Ma come si vive alla fine in questo monumento così elaborato? „molto bene“, affermano i proprietari confermando così l'eccellenza del lavoro svolto dagli architetti dello studio h.s.d. che hanno trasformato questa villa Art Nouveau di Detmond in un moderno edificio residenziale con rispetto e competenza.

 

Tischlerei Schöning

h.s.d.architekten

Dati del progetto
Immobile
Gründerstilvilla in Detmold (D)
Prodotti utilizzati
Progettista
h.s.d.architekten
Data di completamento
2017
Aziende operative
Tischlerei Dirk Schöning

Zum ADLER Online-Shop: